Genesi, sviluppo e varianti del fucile militare piu' amato e discusso d'Italia, il "91". Marchi, matricole e punzoni degli esemplari di produzione, prototipi, versioni da cerimonia, accessori, munizioni, baionette e buffetterie: migliaia di dati utili per il collezionista, per il tiratore Ex ordinanza, per il semplice amatore di quello che è stato il "fucile degli italiani".

 

La seconda edizione del celebre manuale di balistica per selecontrollori. Scritto da Paolo N. Sinha, si tratta di un manuale in formato A5 (15x21cm), che in 368 pagine - arricchite con immagini e grafici a colori - permette al lettore di capire i principi generali che regolano il moto della palla dallo sparo fino all'interno del corpo del selvatico.

 

Tutte le versioni italiane del piu' celebre fucile militare dei tempi moderni, raccontate da Ruggero Pettinelli, massimo esperto di armi antiche e moderne, gia' autore dell'opera "1891 il fucile degli italiani". Matricole, varianti, funzionamento e accessori del Garand italiano, il tutto documentato da dettagliate immagini a colori di grande formato.

 

Una guida completa dedicata al piu' famoso fucile militare del XX secolo. La storia, il funzionamento e le prove dei più interessanti "cloni" proposti sul mercato, raccontati attraverso le prove di Armi e Tiro.

 

Dalla storica "Modello 1915" alla PX4 Storm: quasi un secolo di pistole Beretta. Dall'azienda di Gardone Val Trompia sono uscite le pistole d'ordinanza delle nostre forze armate e di polizia, divenute poi successi mondiali.

 

Una guida completa per entrare nel "mondo" Glock. La filosofia che contraddistingue il marchio austriaco delle pistole che hanno cambiato la storia delle armi corte moderne e la selezione delle prove tecniche dei modelli piu' significativi, effettuate dai tester di Armi e Tiro, la piu' forte rivista del settore in Europa. Un libro da non perdere per gli appassionati e gli addetti ai lavori.

 
Srcm, quattro lettere dell'alfabeto che racchiudono un'arma-simbolo del soldato italiano della seconda guerra mondiale, un'icona di arditismo, uno strumento bellico amato e odiato dai nostri soldati in grigioverde e utilizzato da tre generazioni di "najoni" durante il servizio obbligatorio di leva. 

Il revolver Bodeo 1889 è una delle armi corte più rappresentative del soldato italiano nei conflitti del XX secolo: protagonista assoluto della prima guerra mondiale, era ancora ampiamente diffuso nella seconda e anche nel dopoguerra è rimasto nell’immaginario collettivo come “la rivoltella dei Carabinieri”.

Le nozioni necessarie  per decidere razionalmente come comporre il trio “tipo di arma - calibro - tipo di cannocchiale”. Il testo descrive i vari tipi di fucili da caccia a canna rigata e dei loro principali congegni. Capitoli specifici sono dedicati all’ottica di mira, all’uso corretto e alla manutenzione.

Paolo N. Sinha

 L’Abc delle corte

Tecnica, storia e balistica

di pistole e revolver

 Edisport Editoriale srl