Itinerari in Moto - Edizione Digitale

Copia Digitale.  

Per visualizzare la rivista scarica l'app

N.B.
La rivista non è consultabile da PC, ma esclusivamente tramite smartphone o tablet, con sistema operativo iOS o Android

ITALIA

Si fa un gran parlare di viaggi avventura, fughe in luoghi esotici e Giri del Mondo. Pare quasi che non ci si possa dire veri motociclisti se non si abbia da sfoggiare un raid lungo migliaia di chilometri, in qualche Paese Lontano. Ma la “normalità” di noi motociclisti è rappresentata per lo più da tour di qualche giorno, in compagnia del partner o degli amici, alla scoperta di qualche bella località italiana, da raggiungere percorrendo la strada più tortuosa possibile.


Non esiste turismo di serie A e turismo di serie B: l’esotico dietro casa per noi vale come l’esotico vero e proprio… E confessiamo che abbiamo fatto incetta di belle strade e grandi storie attraversando le grandi highway asiatiche così come sugli incantevoli altipiani appenninici. Vorremmo che l’Italia tornasse ad essere meta obbligata per chi volesse dirsi viaggiatore, così com’era all’epoca del Grand Tour. Vorremmo che ci fosse più orgoglio nel percorrere il Bel Paese… Soprattutto oggi, che ha bisogno di ripartire, causa crisi economica ma anche causa i traumatici eventi sismici, a tutti noti, che hanno sconvolto zone molto amate dai motociclisti come l'Umbria, i Monti Sibillini o il Gran Sasso.


In uno Speciale dedicato all’Italia non possono mancare questi grandi classici del mototurismo, ma non possono neppure mancare quei ricettacoli di curve e tornanti che sono le Alpi (da ovest ad Est) o quei concentrati di suggestione che sono le grandi litoranee, come la Costiera Amalfitana o la Provinciale delle Terme Salentine (che collega Otranto a Santa Maria di Leuca). Ma la nostra non vuol essere una raccolta di main stream, bensì una collezione di piccoli tesori scoperti (a volte per caso) zigzagando, da Nord a Sud, per la nostra Penisola… Come le dune d’Erba del Passo Scalucchia, in Emilia-Romagna, la Piana sotto Pescopennataro, in Molise, le Grotte della Poesia, in Puglia o il villaggio di San Salvatore, in Sardegna, dove sono stati girati tanti film western.



Il bello di viaggiare in moto è che la strada che avevi programmato non è quasi mai quella che percorri nella realtà: una volta in sella viene facile “distrarsi”. E di distrazioni nel nostro Speciale ne troverete tante, le migliori fra quelle proposte su Motociclismo negli ultimi anni. Nessuna paura: il cibo di strada come lo intendiamo noi non è roba da fighetti ma bello ruspante e vi permetterà di avvicinare alcune imperdibili specialità regionali senza allontanarvi dalla vostra moto.

EUROPA

Oggi si fa un gran parlare di Europa, ma sempre più come realtà distante e rarefatta. Noi, invece, vogliamo parlarvi di quell’inesauribile tesoro di esperienze che ancora oggi il Vecchio Continente sa offrire. Dimenticatevi per un istante confini, dazi, PIL… e lasciatevi andare alla lettura. In questo Speciale abbiamo raccolto i nostri migliori viaggi in Europa, cercando sempre di trovare il giusto compromesso fra divertimento in moto e appagamento per lo spirito.

Vi accompagniamo nella natura primordiale dell’Islanda, tra geyser, cascate e vulcani; scopriamo insieme a voi le selvagge isole norvegesi delle Vesteralen; ci lanciamo sulla litoranea più lunga d’Europa, la Wild Atlantic Way, in Irlanda; ci perdiamo nel Lake District, nell’Ovest della Gran Bretagna, tra pascoli color pistacchio, chilometri di muretti a secco e pecore paffute. Facciamo incetta di strade di montagna disegnate col compasso sulle Alpi svizzere e austriache…

Poi, ci scaldiamo il cuore nella campagna provenzale, che in estate ha un solo colore: viola lavanda. Tra i calanchi e le scogliere della Corsica stiliamo la nostra classifica delle “top roads”, mentre in Spagna andiamo a caccia di fari raggiungendo Finisterra, dove nell’antichità si credeva finisse il Mondo. Quale Mondo? Quello conosciuto fino allora.

Ancora oggi, in realtà, non tutto è noto e persino l’Europa ha delle zone, come l’Albania o la Macedonia del Nord (che vi raccontiamo nelle nostre pagine) rimaste per varie ragioni fuori dalle rotte turistiche più battute. Sono, quasi sempre, zone in cui il turista viene accolto con entusiasmo, Paesi che hanno un futuro tutto da costruire. Ma, in questo Speciale, c'è spazio anche per guardare al passato: nell’articolo “Quel che resta del muro”, raccontiamo di un'Europa che imparando dalla Storia (e dai suoi i fantasmi) ha saputo ri-partire…

L'augurio che vi facciamo è che, nella nostra collezione di viaggi, troviate qualche buono spunto per ri-scoprirla. E poi, con le dritte che vi diamo su "dove mangiare", "dove dormire" e "come equipaggiarvi", riusciate anche a trascorre una piacevole vacanza