evo di ottobre 2019

La copertina di evo è dedicata alla Porsche 718 Cayman GT4, che resta fedele al 6 cilindri boxer aspirato.
Scopri gli altri contenuti

In copertina

evo di ottobre 2019

La copertina di evo è dedicata alla Porsche 718 Cayman GT4, che resta fedele al 6 cilindri boxer aspirato, nel caso specifico un nuovo 4 litri da 420 Cv associato al cambio manuale a 6 marce. Una gradita sorpresa per chi ama guidare nel vero senso della parola

Le fantastiche quattro

evo di ottobre 2019

Per avere la conferma delle qualità della 718 Cayman GT4, abbiamo guidato anche il modello precedente, in compagnia di altre tre sportive da sogno del passato: Bmw M3 CSL, Nissan Skyline GT-R e TVR Sagaris

Quali sono gli ingredienti che rendono speciale la guida di un’auto sportiva? Ce lo spiegano sette tester di evo che abbiamo intervistato

È qui la pista?

evo di ottobre 2019

Si chiama F8 tributo la sostituita della Ferrari 488 GTB, che prende in prestito dalla 488 Pista una serie di contenuti tecnici che ne elevano ulteriormente il livello prestazionale e sensoriale. Anche grazie al V8 biturbo, che per 6 volte consecutive ha vinto il titolo di miglior motore dell’anno

Finalmente alla guida della nuova Mercedes-AMG A45, che monta sempre il 2 litri di serie più potente al mondo, ma associato ad un telaio molto più efficace e gratificante rispetto a quello del modello appena uscito di produzione

Di bene in meglio

evo di ottobre 2019

Su strada e sulla “nostra” pista di Cervesina con la Renault Mégane RS Trophy, che si è dimostrata ancora più veloce ed efficace nonostante la potenza rilevata dal banco sia risultata inferiore rispetto a quella dichiarata dalla Casa, proprio come nel caso della RS base

Un passo importante per Morgan, che impiega per la prima volta un motore turbo: il 3 litri 6 cilindri in linea Bmw già montato sulla Z4 M40i, oltre che sull’ultima Toyota Supra. Cambio solo automatico, ma sempre grandi emozioni alla guida

Animali furiosi

evo di ottobre 2019

Sfida tra due coupé 12 cilindri allo stato dell’arte: meglio l’eleganza dell’Aston Martin DBS Superleggera, oppure l’esuberanza della Ferrari 812 Superfast?

Gordon Murray ci svela i segreti della futura hypercar T.50, che ripropone in chiave moderna i capisaldi della McLaren F1: peso ridotto all’osso e un motore aspirato che “urla” nella parte alta del contagiri


© RIPRODUZIONE RISERVATA