Comparativa Supersportive
Rivista
Motociclismo
Anno
2019
Mese
09
4 €

Modelli

Aprilia RSV4 1100 Factory 2019

Sezione
Sportive
In breve
Pregi
Difetti

Bmw S 1000 RR 2019

Sezione
Sportive
In breve
Pregi
Difetti

Ducati Panigale V4 S Corse 2018

Sezione
Sportive
In breve
Pregi
Difetti

Honda CBR1000RR Fireblade SP 2017

Sezione
Sportive
In breve
Nel 2017 Honda ripensa la CBR1000RR da zero riprogettandola nel 90% dei suoi componenti. Il motore arriva a 192 CV e il peso scende a 195 kg (dichiarati con il pieno di carburante). Nel panorama delle supersportive spicca per maneggevolezza e agilità mentre il motore, seppur potente, non eguaglia i migliori della categoria. Il pacchetto elettronico è completissimo: controllo di trazione con controllo dell’impennata integrato regolabile su 9 livelli, cinque mappature motore, regolazione del freno motore, ABS con funzione cornering e cambio elettronico up&down. Anche nel 2017 la versione base viene affiancata dalla SP, con serbatoio in titanio, impianto frenate Brembo, sospensioni Öhlins semiattive e batteria al litio; per chi con la Fireblade vuole correre sul serio invece Honda presenta, sempre nel 2017, la SP2, che aggiunge al ricco pacchetto della SP anche i cerchi in alluminio forgiato e una testata motore differente.
Pregi
Maneggevolezza - Cambio - Feeling e facilità di guida
Difetti
Motore poco grintoso - Protezione aerodinamica - Non si può "rovesciare" rapidamente il cambio

Kawasaki Ninja ZX-10RR 2016-2018

Sezione
Sportive
In breve
Nel 2017 Kawasaki aggiorna la maxi Ninja con un TC evoluto (5 livelli) e il cambio elettronico, oltre al launch control regolabile su tre livelli. Alla versione base ZX-10R si affianca dal 2017 anche la RR, prodotta in serie limitata e pensata per chi vuole correre: il motore è irrobustito per reggere meglio le elaborazioni, il carter è più rigido e si può montare un albero a camme con alzata maggiore; i cerchi di serie sono sostituiti da dei Marchesini forgiati e la forcella è una Showa pressurizzata con serbatoio esterno. Il motore è rabbioso dai regimi medio-alti, peccato che l’allungo venga brutalmente interrotto dal limitatore poco dopo i 13.000 giri.
Pregi
Cambio - Protezione aerodinamica - Registri sospensioni ben accessibili
Difetti
“Schiena” ai medi regimi - Scomodo rovesciare il cambio per l’uso in pista - Allungo

Suzuki GSX-R1000R 2017

Sezione
Sportive
In breve
Pregi
Cambio - Accessibilità registri sospensioni - Leva del freno con invito antirottura
Difetti
Ergonomia - Effetto on/off - Freno motore intense e non regolabile

Yamaha YZF-R1M 2015

Sezione
Sportive
In breve
Nel 2015 la R1 arriva alla settima serie e cambia radicalmente nel design e nei contenuti. Il motore completamente ridisegnato promette 200 CV a 13.000 giri, dispone di bielle in titanio e pistoni forgiati più leggeri del 40% rispetto a prima, in grado di rendere l’erogazione ancora più pronta. La valvola Exup allo scarico migliora l’erogazione ai bassi e medi regimi, la frizione antisaltellamento è di serie e i cerchi in magnesio aiutano ad abbattere il peso, dichiarato di 199 kg. Il pacchetto elettronico comprende ABS sportivo, controllo di trazione regolabile, mappature motore, launch control e sistema anti impennata, il tutto controllato dalla piattaforma inerziale IMU a 6 assi che in ogni momento monitora posizione e movimenti della moto per far lavorare al meglio i controlli. Presente anche il cambio elettronico, che nei modelli post 2018 funziona anche in scalata. Da subito è anche disponibile la versione M, con sospensioni elettroniche semiattive e carene in carbonio.
Pregi
Motore - Elettronica - Precisione sospensioni
Difetti
Maneggevolezza - No quickshifter in scalata (fino al 2018) - Peso